Strategie per nuotare un mezzo miglio

Il nuoto è un buon esercizio, ma non sempre viene naturalmente. Potresti voler migliorare la tua capacità di nuoto a distanza se stai allenando per un triathalon o un’altra concorrenza. Poiché il nuoto mette meno sforzo sulle articolazioni, puoi solo nuotare a più distanze per migliorare la tua salute. Imparare a conservare l’ossigeno, costruire stamin e muoversi attraverso l’acqua con la minima resistenza può aiutarti a nuotare mezzo miglia o più. Non nuotare solo da lunghe distanze, soprattutto se non sei un nuotatore forte. Chieda al proprio medico prima di iniziare un programma di allenamento faticoso.

Respirazione

Mentre si potrebbe pensare di non nuotare a grandi distanze a causa della fatica muscolare nelle braccia e nelle gambe, l’affaticamento dei muscoli respiratori, che ti aiuta a respirare, può causare più fatica nell’acqua. Quando i muscoli respiratori si stancano, il tuo corpo trasporta l’ossigeno da altri muscoli per alimentare i muscoli respiratori, causando stanchezza. Uno studio condotto da ricercatori dell’Università di Buffalo e riportato nella “European Journal of Applied Physiology” del marzo 2010 ha misurato gli effetti della formazione respiratoria per aumentare il tasso di respirazione e il volume delle maree, la quantità di aria che si muovono dentro e fuori dai polmoni, Sulla resistenza al nuoto. Lavorare con il tuo allenatore di nuoto per aumentare la tua capacità respiratoria può aumentare la tua capacità di nuotare mezzo miglio senza faticare.

Coordinare i tuoi movimenti

Nuotare comporta movimenti complessi e coordinare il movimento dei bracci e delle gambe in modo efficiente prende pratica. Avere un allenatore di nuotata valutare i tuoi movimenti può aiutare a individuare i punti deboli. Quando non si muove in modo regolare e coordinato, si utilizza l’energia supplementare che può rendere difficile nuotare mezzo miglio. Tira l’acqua con le mani, mantenendo i gomiti piegati ad un angolo di 90 gradi piuttosto che tenendoli bloccati, consigliere di Jen Adley, allenatore di nuotata e fisico. Sculacciate dai fianchi e non calci più che dovete spingerti attraverso l’acqua.

Ridurre il tuo trascinamento

Quando tu nuoti, ti sposti contro la resistenza dell’acqua. Combattere contro l’acqua ti rallenta e ti tira fuori. Per ridurre la resistenza durante il bagno, molti allenatori raccomandano di salire in salita, il che significa che i fianchi vanno più in alto rispetto alla testa. Mantenere il vostro allineamento del corpo come diritto possibile riduce l’attrito e trascinare. Sollevare la testa cambia l’allineamento del corpo. Tenere la testa in giù, portando con la testa in testa piuttosto che con la fronte, con il livello dell’acqua che attraversa la corona della tua testa, dice il coach di nuoto Priscilla Kawakami sul sito Triathlete del principiante.

Divertimento nell’acqua

La paura può rendere il corpo rigido, che utilizza energia extra e rende più difficile nuotare a lunghe distanze. Se la paura ti tiene indietro quando nuota mezzo miglio, specialmente in acqua aperta o in acqua sopra la testa, si sente comodo praticando in acqua poco profonda. Sapere che si può semplicemente allontanarsi per evitare che annegamento toglie la paura che può farti muovere troppo nell’acqua o respirare in modo inefficace durante l’allenamento. Inizia con brevi distanze e aumenta gradualmente fino a nuotare facilmente di mezzo miglio. Una volta che siete completamente comodi in acqua poco profonda, entrate nell’acqua più profonda.