Rhodiola rosea e maoi effetti collaterali

Rhodiola rosea prospera in ambienti duri, rocciosi e freddi. Le radici secche di rhodiola rosea contengono sostanze chimiche che agiscono come adaptogens, sostanze chimiche che riducono lo stress. Rhodiola rosea agisce anche come stimolante e ascensore di umore inibendo l’enzima monoammina ossidasi, MAO, nel cervello. I farmaci che inibiscono maggiormente MAO vengono usati come antidepressivi quando altre terapie si dimostrano inefficaci. L’assunzione di rhodiola e di un MAOI può comportare una crisi ipertensiva, una condizione pericolosa per la vita di alta pressione sanguigna.

La Rhodiola rosea è una pianta perenne con radici spesse che ricordano il ginseng che cresce in terreni rocciosi o sabbiosi nelle regioni artiche dell’Europa e dell’Asia, tra cui la Siberia. Adattamento allo stress in queste dure condizioni, rhodiola rosea produce cinque composti chimici unici: rosavin, rosin, rosarina, rosiridina e salidroside. Queste sostanze chimiche agiscono come adaptogens, migliorando le prestazioni fisiche e mentali sotto stress, secondo Drugs.com. Studi clinici limitati hanno suggerito che la rhodiola può essere utile nel trattamento della depressione.

MAO è un enzima nel cervello che rompe la maggior parte dei neurotrasmettitori, tra cui la dopamina, la serotonina, l’epinefrina e la norepinefrina. Secondo la Clinica di Mayo, gli inibitori della MAO, MAOI, sono molto efficaci nell’aumentare i livelli di questi neurotrasmettitori, fornendo un effetto stimolante e stimolante l’umore utile nel trattamento della depressione. MAOI sono usati raramente nel trattamento della depressione perché sono stati sviluppati antidepressivi più sicuri.

In nessun caso la rodiola rosea deve essere presa contemporaneamente con un MAOI. La combinazione aumenta notevolmente il rischio di gravi effetti collaterali. L’aumento dei neurotrasmettitori aumenta notevolmente la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca, che possono causare danni dei vasi sanguigni, aritmie cardiaci pericolose e tempesta di serotonina, una condizione in cui i livelli di serotonina nel cervello sono pericolosamente elevati. Se si verifica confusione, rapido battito cardiaco, allievi dilatati, febbre o incoscienza, è necessario consultare immediatamente un medico se si prende rhodiola rosea o MAOI.

Rhodiola rosea è un inibitore molto più debole di MAO rispetto alle MAOI. Prese solo e in dosi consigliate, la rhodiola rosea ha pochi effetti collaterali. Prendere rhodiola la sera può interferire con il sonno. Consultare il proprio medico prima di prendere la rhodiola rosea, anche se non si sta assumendo un MAOI. La gestione di MAOI può essere molto complicata e comporta l’evasione di alimenti, bevande e altri farmaci. Il medico o il farmacista può consigliarti meglio come gestire la terapia con MAOI.

A proposito di Rhodiola Rosea

A proposito di MAOIs

interazioni

Sicurezza